Sviluppo Rurale Regione Campania

Trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli per microiniziative agroindustriali

Un nuovo avviso per lo sviluppo rurale della Regione Campania

Nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale la Regione Campania continua ad investire nei progetti di evoluzione aziendale volti all’innovazione e alla sostenibilità.

Il Decreto Dirigenziale numero 622 del 23 ottobre 2023 è parte del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Campania, come molti bandi già pubblicati, ed altri in via di pubblicazione.

Il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) è, infatti, un ampio progetto ed è il principale strumento della Regione Campania per favorire lo sviluppo sostenibile ed incrementare l’occupazione e la produttività dell’agricoltura e delle aree rurali campane.

Il PSR è lo strumento di supporto alle direttive e alle politiche Europee per la costruzione di un futuro sostenibile. E come parte del piano strategico, il Programma mira agli obiettivi: Campania Regione Innovativa, Campania Regione Verde, Campania Regione Solidale.

L’obiettivo della misura è, infatti, sostenere le imprese del territorio campano nei processi di digitalizzazione e ammodernamento per migliorare la produttività e la competitività del settore agricolo regionale.

Attraverso l’utilizzo di tecnologie afferenti al piano di Transizione 4.0 e lo sviluppo di canali commerciali come l’e-commerce nonché tecnologie utili a favorire la tracciabilità dei prodotti agricoli trasformati, è intrapresa la rotta verso gli obiettivi innovazione, sostenibilità e competitività.

 

I soggetti e gli interventi ammissibili

Come annunciato dall’Assessore all’Agricoltura della Regione Campania, Nicola Caputo, la dotazione finanziaria nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale è di 11.744.437,87 euro.

L’importo è destinato alle tipologie di intervento 4.2.2. per la trasformazione, la commercializzazione e lo sviluppo dei prodotti agricoli delle seguenti filiere:

  • Ortofrutticola;
  • Florovivaistica;
  • Vitivinicola;
  • Olivicolo-olearia;
  • Cerealicola;
  • Carne;
  • Lattiero-casearia;
  • Piante medicinali e officinali;
  • Canapa.

Il Decreto è indirizzato alle imprese più giovani e con fatturati di modesta entità, per agevolare i processi di digitalizzazione aziendale di tutto il territorio. Nello specifico, possono presentare domanda le imprese iscritte alla Camera di Commercio della Campania che sono state costituite da meno di un anno o che hanno un fatturato contabile nell’anno 2022 inferiore a 700.000,00 euro.

Sono ammissibili le spese per tipologie di interventi di:

  • Miglioramento di immobili;
  • Acquisto di nuovi impianti, macchinari e attrezzature;
  • Acquisto di programmi informatici;
  • Spese generali (quando direttamente collegate e necessarie all’operazione finanziata).

La scadenza per la presentazione della domanda è il 15 gennaio 2024, ore 16:00.

Per maggiori informazioni relative al bando del Programma di Sviluppo Rurale, consulta il nostro sito https://www.networkgtc.it/bandi/.

L’articolo Sviluppo Rurale Regione Campania proviene da Portale Network GTC.