MiniPIA

La Regione Puglia sostiene l’innovazione e la sostenibilità delle Micro e Piccole Imprese

La Regione Puglia ha emesso un avviso denominato MiniPIA, volto a concedere agevolazioni alle micro e piccole imprese per promuovere l’innovazione tecnologica e industriale, la digitalizzazione e la transizione energetica ed ambientale. Il programma di supporto mira a favorire la riorganizzazione dei processi produttivi e l’adozione di pratiche di economia circolare nelle PMI della regione.

L’obiettivo principale è quello di migliorare la competitività delle imprese a livello nazionale e internazionale e di promuovere l’occupazione regionale, inclusa quella femminile.

Le condizioni dell’Avviso MiniPIA

Possono beneficiare degli aiuti finanziari le Micro e Piccole Imprese pugliesi operanti nei settori manifatturiero-industriale, del commercio e dei servizi. Ma anche i liberi professionisti equiparati alle imprese.

I progetti finanziabili devono essere realizzati all’interno della regione Puglia e possono riguardare diversi ambiti:

  • Investimenti Produttivi: includono tecnologie abilitanti e innovazioni legate alla digitalizzazione e/o all’ecosostenibilità. I progetti possono comprendere innovazioni tecnologiche, strategiche, organizzative e gestionali, nonché programmi formativi per migliorare le competenze del personale verso la trasformazione digitale e la transizione ecologica;
  • Investimenti per la Tutela Ambientale: si concentrano sulle spese volte a migliorare l’impatto ambientale delle attività produttive;
  • Programmi di Internazionalizzazione: comprendono l’acquisizione di consulenze specialistiche e la partecipazione a fiere per promuovere l’internazionalizzazione delle imprese.

Le spese ammissibili includono l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature conformi agli standard dell’Industria 4.0 e del Green Deal europeo, nonché l’acquisto di software e trasferimenti di tecnologia. Sono anche supportate le spese per interventi formativi legati al progetto proposto.

L’importo complessivo delle spese e dei costi ammissibili varia da un minimo di 30.000 euro a un massimo di 5.000.000 euro. La forma dell’aiuto è un contributo che può arrivare fino al 70% delle spese, suddiviso tra contributi a fondo perduto, conto impianti e Equivalente Sovvenzione Lorda su operazioni di garanzia.

Una grande opportunità per le imprese pugliesi

In un tessuto imprenditoriale in costante evoluzione, che subisce e necessita cambiamenti significativi, questo avviso rappresenta una grande opportunità per le micro e piccole imprese pugliesi di investire in innovazione e sostenibilità, migliorando così la loro competitività e contribuendo allo sviluppo economico della regione.

Le domande per accedere al programma MiniPIA possono essere presentate online a partire dal 29 febbraio 2024.

Consulta il nostro sito per saperne di più e ricevere il nostro supporto https://www.networkgtc.it/regione-puglia-mini-pia/.

L’articolo MiniPIA proviene da Portale Network GTC.