Istituto Italiano di Tecnologia

Il nuovo Piano Strategico 2024 – 2029

Un investimento di un miliardo di euro in sei anni per affrontare le sfide del futuro

L’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) ha presentato il suo nuovo piano strategico per il periodo 2024-2029, che si concentra sull’utilizzo dell’intelligenza artificiale (IA) per rispondere alle due grandi sfide del nostro tempo: la salute (healthcare) e la sostenibilità (earthcare).

Il piano prevede un investimento complessivo di un miliardo di euro, di cui 731 milioni destinati alla ricerca. Di questi, 251 milioni saranno dedicati alla ricerca di base “curiosity driven”, mentre 480 milioni saranno utilizzati per lo sviluppo di tecnologie innovative in aree come l’economia circolare, la medicina di precisione, l’agricoltura sostenibile e l’invecchiamento della popolazione.

Il piano strategico 2024 – 2029 dell’Istituto Italiano di Tecnologia si basa su 3 pilastri:

  • L’approccio “AI first”, ossia un piano di ricerca e sviluppo che è indiscernibile dall’Intelligenza Artificiale, dal suo studio, sviluppo e utilizzo;
  • La Blue Sky Research ossia una ricerca che non si ponga limiti o line guida, guidata solo dalla curiosità;
  • La delineazione di 5 programmi Flagship, 5 programmi che facciano da bandiera, per focalizzare le competenze e sviluppare una profonda conoscenza dell’argomento.

AI first

L’intelligenza artificiale è un elemento chiave del nuovo piano strategico dell’IIT. L’Istituto ritiene che l’IA abbia il potenziale per rivoluzionare molti settori della nostra vita e che sia fondamentale utilizzarla per affrontare le sfide globali che ci attendono.

Il direttore scientifico Giorgio Metta, sostiene che l’IA sia una tecnologia di cui, al giorno d’oggi, non si può più fare a meno perché è diventato elemento di enorme contributo alla ricerca e un’opportunità di sviluppo troppo grande da ignorare.

Ricerca di base e confronto internazionale

Parte del Piano è il confronto con altri istituti di ricerca internazionali, per stimolare lo sviluppo della tecnologia nel nostro Paese e lo sviluppo globale.

Il piano strategico dell’IIT pone inoltre grande enfasi sulla Blue Sky Research, che è considerata fondamentale per lo sviluppo di nuove tecnologie innovative. L’Istituto continuerà a collaborare con altri centri di ricerca di eccellenza a livello internazionale per promuovere lo sviluppo dell’IA e della tecnologia in generale.

I Cinque programmi bandiera dell’Istituto Italiano di Tecnologia

Il piano strategico si articola in cinque programmi bandiera che sono:

  • Technologies for sustainability: per la creazione di modelli di economia circolare, la progettazione di nuovi materiali per la transizione energetica e lo sviluppo di sistemi robotici per l’agricoltura.
  • Technologies for healthy living: per lo sviluppo di tecnologie di supporto per l’invecchiamento della popolazione, l’utilizzo di servizi medici innovativi e l’applicazione della medicina di precisione;
  • RNA Technologies: per la ricerca pionieristica nel campo della medicina di precisione, utilizzando l’IA per analizzare e comprendere le malattie neurodegenerative e il cancro.
  • Brain and Machines: per l’applicazione di strumenti computazionali per comprendere come i circuiti cerebrali diano origine alle capacità cognitive e motorie degli esseri umani.
  • Teaching Science to Computers: per migliorare la nostra comprensione della matematica, dell’apprendimento automatico e dell’intelligenza artificiale, con applicazioni nella robotica e nell’automazione dei processi in un’ottica sostenibile.

Un futuro sostenibile e salutare per l’Italia

Il nuovo piano strategico dell’Istituto Italiano della Tecnologia è un piano ambizioso e lungimirante che rappresenta un importante investimento nel futuro dell’Italia. L’IIT vuole rendere l’Italia un degno partecipante alla discussione globale sulla ricerca e lo sviluppo dell’intelligenza artificiale. L’Istituto si impegna a utilizzare le sue competenze e risorse per contribuire allo sviluppo di un futuro più sostenibile e salutare per tutti.

L’articolo Istituto Italiano di Tecnologia proviene da Portale Network GTC.