BANDO VOUCHER DIGITALI 4.0

CCIA-PID Trapani

BANDO VOUCHER DIGITALI 4.0

Promuovere la cultura digitale nelle imprese

Il 19 settembre ha preso avvio la campagna di presentazione della domanda per accedere al programma di finanziamento approvato dalla Camera di Commercio di Trapani a sostegno della crescita di un’imprenditorialità aperta alle sfide dell’era digitale. Nell’intervenire a favore di imprese capaci di coniugare innovatività con sostenibilità, la misura si pone in linea di continuità rispetto a una politica di transizione ecologica del tessuto produttivo, divenuta, negli ultimi anni, un’urgenza inderogabile. Nello specifico, l’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “Punto Impresa Digitale” (PDI) approvato con decreto del Ministro dello Sviluppo Economico il 23 febbraio 2023.

Dunque, è la conferma di un impegno sinergico rivolto alla diffusione della cultura e della pratica digitale delle Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) di tutti i settori economici, che vengono così accompagnate nel percorso sfidante di Impresa 4.0.

 

Gli obiettivi del Punto Impresa Digitale

Il progetto prevede un finanziamento a fondo perduto (voucher) per interventi di innovazione digitale, rivolti a ottimizzare le potenzialità delle tecnologie I4.0 in funzione di un’economia inclusiva e sostenibile.

In questa prospettiva, l’iniziativa “Bando voucher digitali I4.0 – Anno 2023”, si pone l’obiettivo primario di sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti tecnologicamente qualificati, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business I4.0 in un approccio green oriented del tessuto produttivo. Una priorità questa che condiziona aspirazioni suppletive mirate alla promozione dell’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione I4.0; come anche al sostegno di interventi di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese post emergenza sanitaria da Covid-19.

Le competenze previste dal bando Impresa Digitale

Al fine di raggiungere gli obiettivi prefissati, sono state individuate le competenze tecnologiche da valere nella richiesta di finanziamento, così elencate nel Bando:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • connettività a Banda Ultralarga.

 

Inoltre, a queste si aggiungono una serie di tecnologie propedeutiche e complementari, che vanno dai sistemi di pagamento mobile e/o via Internet alle soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica, passando per i seguenti ‘punti’:

  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi;
  • tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  • programmi di digital marketing.

 

Termini del finanziamento impresa digitale

Al fine di garantire la possibilità, per ogni singola impresa partecipante, di promuovere iniziative di digitalizzazione secondo i parametri indicati, è stata fissata una dotazione finanziaria complessiva di 179.888,91 Euro, con un importo unitario massimo dei voucher di 5.000 Euro.

Gli aiuti verranno concessi in regime de minimis, con una quota di cofinanziamento del 70%.

L’importo minimo di investimento per poter accedere ai contributi del Punto Impresa Digitale è pari a 1.500 Euro. È prevista, inoltre, una premialità di 250 Euro per le imprese in possesso del rating di legalità.

Possono beneficiare del sostegno le Micro, Piccole e Medie Imprese che abbiano sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Trapani. Queste, oltre a comprovare di essere in regola con le disposizioni di legge in materia di iscrizione al Registro delle Imprese, di pagamento del diritto annuale e degli obblighi contributivi, devono dimostrare la loro conformità alle normative sulla salute e sicurezza sul lavoro (D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81).

Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo, a valere per le seguenti spese:

  • servizi di consulenza e/o formazione, relativi a una o più tecnologie tra quelle previste negli elenchi n 1 e n 2 del presente Bando;
  • acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti dei suddetti elenchi;
  • spese per l’abbattimento degli oneri di qualunque natura (quali spese di istruttoria, interessi, premi di garanzia, ecc.) relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale riferiti alle tecnologie di cui ai suddetti elenchi;

Tali spese non possono superare il limite del 10% del costo totale del progetto finanziato.

Scadenze

In conclusione, le richieste di voucher, da trasmesse esclusivamente in modalità telematica e con firma digitale, potranno essere inoltrate entro il 22 ottobre 2023, accedendo allo sportello online “Contributi alle imprese” del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov.

L’articolo BANDO VOUCHER DIGITALI 4.0 proviene da Portale Network GTC.