BANDO VOUCHER DIGITALI 4.0 – REGGIO CALABRIA

CCIA-PID Reggio Calabria

BANDO VOUCHER DIGITALI 4.0

A sostegno della digitalizzazione delle imprese

A partire dal 2 ottobre sarà possibile presentare domanda di ammissione al sostegno finanziario approvato dalla Camera di Commercio di Reggio Calabria, a valere sulle agevolazioni previste nell’ambito del progetto “Punto Impresa Digitale” (PID), attivato dalle Camere di Commercio, in collaborazione con Unioncamere.

L’iniziativa, orientata a promuovere la diffusione nelle imprese della cultura e della pratica digitale ed ecologica, si avvantaggia delle disposizioni fissate dal Ministro delle Imprese e del Made in Italy con decreto del 23 febbraio 2023.

Gli obiettivi del Punto Impresa Digitale

In linea di continuità con gli obiettivi previsti nell’ambito del Piano Transizione 4.0, la misura intende:

  • sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, in favore della introduzione di nuovi modelli di business 4.0 in una prospettiva di green oriented;
  • promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0.

 

A garanzia della possibilità di concretare tali aspirazioni è stata condotta una previa valutazione delle competenze tecnologiche da implementare, listate in due elenchi così ripartiti.

Elenco 1 ‒ TECNOLOGIE PRINCIPALI (inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi):

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, High Performance Computing – HPC, fog e quantum computing;
  • soluzioni di cyber security e business continuity (es. CEI – cyber exposure index, vulnerability-assessment, penetration testing etc);
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc).

 

Elenco 2 – TECNOLOGIE ACCESSORIE (propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1):

  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • programmi di digital marketing;
  • soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica;
  • sistemi di e-commerce;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita.

Cosa prevede il bando Punto Impresa Digitale

Nel proposito di offrire alle imprese opportunità di investire in strategie innovative, sperimentando anche nuove soluzioni per la sostenibilità ambientale, il Bando prevede contributi a fondo perduto per consulenza, formazione e acquisto di beni e servizi strumentali finalizzati all’introduzione di tecnologie in ambito Impresa 4.0.

L’investimento, che prevedere una spesa minima di euro 1.000,00 (al netto dell’IVA) ‒ a valere su una dotazione finanziaria complessiva di 235.000 Euro ‒, sarà erogato sotto forma di voucher, con agevolazioni pari al 70% delle spese ammissibili, fino ad un importo massimo di euro 7.000,00 a impresa.

Si prevede, inoltre, una premialità pari a 200 Euro per le imprese in possesso del rating di legalità

Ogni impresa può essere ammessa ad un solo voucher, per le seguenti spese:

  1. acquisto di beni materiali e immateriali e servizi strumentali;
  2. servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste dal Bando.

 

Possono beneficiare del contributo camerale le micro, piccole o medie imprese con sede legale e/o unità locale iscritta nel Registro imprese della Camera di Commercio di Reggio Calabria che comprovano di:

  • essere attive, con dichiarazione al Registro Imprese camerale l’attività svolta;
  • essere in regola con il pagamento del diritto annuale.

Non potranno presentare domanda le imprese che hanno usufruito dell’incentivo in precedenti edizioni.

Il termine di scadenza di presentazione, telematica, delle domande è stato fissato al 06 ottobre 2023.

Vai al nostro sito https://www.networkgtc.it/voucher-digitali-impresa-4-0/ per saperne di più e scaricare il bando integrale.

L’articolo BANDO VOUCHER DIGITALI 4.0 – REGGIO CALABRIA proviene da Portale Network GTC.