Bando ISI 2023

INAIL: 508 milioni di euro per la sicurezza nei luoghi di lavoro

Il 20 dicembre 2023, l’Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL) ha annunciato il bando ISI 2023 per sostenere le imprese che investono nella salute e sicurezza dei propri lavoratori.

L’avviso rappresenta un’importante opportunità per le imprese italiane volte a migliorare i livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

L’iniziativa intende sostenere i progetti delle imprese attraverso finanziamenti a fondo perduto, con l’obiettivo di ridurre i rischi tecnopatici, promuovere modelli organizzativi responsabili, prevenire infortuni e bonificare ambienti contaminati da amianto, oltre a fornire supporto specifico per il settore agricolo.

Annunciata la data di scadenza per la partecipazione al Bando ISI 2023

Possono partecipare tutte le imprese, inclusi singoli imprenditori iscritti alle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, così come gli Enti del terzo settore (per alcuni interventi specifici). Tuttavia, sono esclusi coloro che hanno già beneficiato degli incentivi ISI Inail negli anni precedenti.

Il bando prevede un budget di 508 milioni di euro, ripartito per le regioni e per asse di finanziamento.

Il finanziamento, che può arrivare fino al 80% a fondo perduto per i giovani agricoltori e al 65% per le altre imprese, può arrivare fino ad un importo di 130.000 euro. Le spese ammissibili riguardano la realizzazione di progetti non ancora avviati alla data di chiusura dello sportello telematico.

Le tipologie di progetto finanziabili includono:

  • Riduzione dei rischi tecnopatici
  • Adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
  • Prevenzione degli infortuni
  • Bonifica da materiali contenenti amianto
  • Supporto a micro e piccole imprese con specifici settori
  • Progetti per imprese agricole

Per la presentazione della domanda la scadenza è fissata al 30 maggio 2024, seguito dalla fase del Click Day, durante la quale verranno fornite ulteriori istruzioni per l’inoltro delle domande.

Il supporto Network GTC

Per supportare le imprese durante questo processo, la nostra rete offre non solo assistenza nella presentazione delle domande, ma anche consulenza esperta nei settori digitali, della transizione ecologica e della certificazione (ISO 14001, ISO 50001, ISO 45001, ESG), nonché servizi relativi a beni strumentali immateriali, come software gestionali.

Il bando ISI 2023 dell’INAIL rappresenta un’importante occasione per le imprese italiane di investire nella salute e sicurezza sul lavoro, migliorando contemporaneamente la propria competitività e sostenibilità e tutelando i lavoratori.

Per maggiori informazioni e per ricevere l’assistenza Network GTC vai al sito https://www.networkgtc.it/avviso-isi-2023-inail/.

L’articolo Bando ISI 2023 proviene da Portale Network GTC.